Un viaggio tra anime, manga e cartoni animati

“La forza dell’animazione sta nella mancanza di regole, la sua versatilità rappresenta la sua capacità di affrontare una varietà infinita della materia.”

Una frase che apre il nostro viaggio verso l’animazione, ma prima di proseguire cerchiamo di capire alcuni termini e differenze:

Il termine Anime

Abbreviazione di “animeshon”, ovvero animazione.
“Anime” è l’animazione dei cartoni animati tratti dai manga, e associato in Occidente a tutte le produzioni animate Giapponesi.

Il termine Manga

Sono i fumetti giapponesi, mentre nel resto del mondo è usato per indicare “storie a fumetti giapponesi“. La traduzione letterale è “immagini derisorie”, un omaggio al primo disegnatore ad utilizzare il termine manga: Rakuten Kitazawa (i Manga si affermano in Italia agli inizi degli anni Novanta con la pubblicazione di Ken il Guerriero e successivamente con Dragon Ball).

Il termine cartoni animati

Si intendono i disegni animati, come ad esempio quelli classici della Warner Bros, spesso ad indicare le produzioni americane, mentre le produzioni giapponesi sono chiamate “anime”.

Continue reading “Un viaggio tra anime, manga e cartoni animati”

Perché i Manga hanno gli occhi rotondi e grandi

“Riconoscere un personaggio manga giapponese è semplicissimo, occhi rotondi esagerati, un naso piccolo, gambe affusolate e capelli colorati.”

Queste sono caratteristiche comuni per i lettori di fumetti giapponesi.

Non la pensano uguale i lettori occidentali, che considerano le figure Manga troppo stilizzate, definite come un prodotto dell’imperialismo culturale giapponese, dal momento che il colore bianco della pelle è storicamente dominante nel mondo orientale.
In realtà, disegnare personaggi Manga con il colore bianco è sinonimo di privilegio razziale.

I disegni stilizzati poco capiti dall’occidente

I Manga in genere sono disegnati esaltando caratteristiche del tipo: capelli colorati e occhi rotondi e braccia e gambe affusolate.

I capelli colorati e occhi rotondi sono utilizzati per sottolineare le personalità e amplificare l’emotività dell’opera artistica del disegno, uno stile che si potrebbe definire come:
– una ricerca di eguagliare le figure dei personaggi della Disney che in genere sono caratterizzati da una grande testa, grandi occhi e corpo sproporzionato.

L’associazione alla figura Manga del colore bianco, è riconducibile probabilmente ad uno stereotipo dello sguardo asiatico.

L’aspetto asiatico per un occidentale dovrebbe essere quello di un personaggio Manga con la faccia piatta, occhi piccoli e obliqui, pelle gialla e capelli lisci di color nero, quindi non è una sorpresa scoprire che i lettori di fumetti occidentale non accettare il volto asiatico con occhi tondi grandi e pelle bianca, perché è contro le loro attese e aspettative su un personaggio creato in Asia.

Continue reading “Perché i Manga hanno gli occhi rotondi e grandi”

Imparare il Giapponese con i Cartoni Animati

I Manga Giapponesi sono il modo più naturale per apprendere o migliorare le competenze linguistiche di un bambino.

“Utilizzando regolarmente la visione dei Manga animati, i bambini possono assorbire il vocabolario e la grammatica giapponese.”

I cartoni animati per bambini sono divertenti ed efficaci per l’apprendimento delle lingue.

Come procediamo con l’articolo di oggi:

  • In primo luogo, vedremo alcuni suggerimenti per imparare la lingua giapponese da un cartone animato;
  • Successivamente i vantaggi di imparare dai cartoni animati giapponesi.

Imparare la lingua Giapponese e la cultura

I bambini vengono a conoscenza del mondo che li circonda come piccole spugne, assorbendo tutte le loro nuove esperienze che li circondano, inoltre sono estremamente curiosi, fanno tante domande, e tutto ciò che fanno per la prima volta, la fanno di getto e senza paura di sbagliare.
Proprio per questo i bambini possono avere un approccio migliore alla conoscenza di una nuova lingua.

E’ fuori discussione che parlare giapponese, è il modo migliore per aumentare la nostra abilità nella conversazione, e per un bambino curioso, la visione dei Manga giapponesi è un ottimo strumento per imparare da principianti.

Continue reading “Imparare il Giapponese con i Cartoni Animati”